Un marito temporaneo per il fai da te casalingo: la rete di tuttofare per risolvere inconvenienti di vita quotidiana

Marito in affitto

Diciamolo: non tutte abbiamo un marito!
Non abbiamo nemmeno il vicino tuttofare, pronto ad intervenire ad ogni nostro sbatter di ciglia. In certe situazioni questo può essere davvero un problema.

Al di là dell’aspetto romantico e affettivo se…proprio quel tubo rotto in casa non riusciamo a riparlo o la tapparella non ne vuol proprio più sapere di aprirsi, che cosa si fa?

A volte si chiama il marito di un’amica o l’amico, scongiurando un soccorso.
Spesso non è così facile ottenere un pronto intervento, oppure l’amico di turno ha sì buona volontà, ma poche capacità per risolvere il problema.

È vero vale il “di necessità virtù”, ma ci possono essere delle situazioni in cui o sei specializzato oppure puoi tornare alle candele, a vivere in un muro con un buco dove vedi i mattoni e l’altra camera (questo mi è capitato davvero).
Arriva il momento di ammettere che hai bisogno di “un marito”.
Ho scoperto così Marito in Affitto, società che si occupa di lavori di ogni tipo, grazie a squadre di artigiani professionisti, anche a livello internazionale.
Mi ha parlato di questa realtà una mia amica che, durante un trasloco, aveva necessità di sistemare dei cavi elettrici e non sarebbe stata in grado di realizzare ciò da sola.
Ha chiamato il suo marito per un giorno e tutto è stato pronto e operativo nel giro di poco tempo.

Per sapere come funzioni ho parlato direttamente con Gian Piero Cerizza, che ha inventato questa attività imprenditoriale, nata proprio da un’esigenza riscontrata direttamente da lui. Nel suo paese, infatti, veniva spesso chiamato per fare piccoli lavori e riparazioni e ad un certo punto ha deciso di riunire attorno a sé una vera e propria squadra di professionisti e dare il via a quella che poi è diventato il suo lavoro.

Il signor Gian Piero e i suoi collaboratori sono una sorta di Mr Wolf alla Tarantino in pieno stile “ risolvo problemi” e, a volte, anche abbastanza inaspettati.

Mi ha raccontato, infatti, di una  signora che aveva una macchina nuova e  che ha richiesto un loro intervento per farla partire. Fin qui sembra tutto normale, a parte il fatto che la macchina era stata appena acquistata.
Infatti la signora non chiamò perché il nuovo mezzo di trasporto non funzionasse, ma perché era un’auto con una centralina elettronica e non si ricordava minimamente le istruzioni impartitele dal suo effettivo marito.
Così, per non  farsi sgridare  e sentire commenti sulla sua “mancanza”  ha chiamato… un marito in affitto che senza nessun commento ha ridato vita all’automobile!

Il nome dell’attività potrebbe apparire un po’ “sessista” e ricevere critiche e critiche, ma…quante di noi vorremmo l’amico, il fidanzato, il vicino e sì, insomma, quell’abile qualcuno che aggiusta in 3 secondi netti quello che per noi…irrimediabilmente si è rotto?
E non ci interessa se è l’uomo di un’altra, perché tanto, finita la riparazione “ciao, ciao” è terminato anche l’impegno, quindi, volendo, potremmo aprire dei capitoli sui benefici di un “marito temporaneo”.

Oggi Marito in Affitto è articolato in circa 60 franchising e coinvolge circa 200 persone in tutto il territorio tra licenziatari e collaboratori, oltre ad essere diventato un marchio riconosciuto anche all’estero. Il Signor Gian Piero si occupa di coordinare tutta l’attività sul territorio, coadiuvato dal figlio e afferma che:

“Ci chiamano perché in questo modo hanno un unico punto di riferimento per qualsiasi esigenza. Siamo noi a trovare l’imbianchino, oppure l’elettricista, ma anche la babysitter o l’informazione per un ristorante”

La maggior parte delle clienti di questa attività ha un’età che va dai 35 ai 55 anni e il dato che stupisce è che buona parte di loro è comunque sposata!
Anzi, spesso le telefonate e le richieste arrivano proprio dai mariti, che esordiscono con frasi del tipo “senta cosa vuole mia moglie” .
L’intervento più richiesto? Sembra essere il classico cambio della cinghia della tapparella.

Da un punto di vista professionale questa società, così continua a raccontarmi Gian Piero,  è stata accolta positivamente dagli artigiani, che hanno potuto aumentare la loro visibilità e aumentare il loro giro d’affari. Marito in Affitto si avvale solo di persone che fanno quel tipo di lavoro richiesto, dall’idraulico, all’elettricista etc come professione.

Quanto costa?
Dai  20 ai 30 euro all’ora, non c’è il costo dell’uscita e i preventivi sono gratuiti.

Inoltre, da qualche mese, hanno iniziato una collaborazione con Dremel, azienda produttrice di multiutensili e hanno realizzato una serie di video tutorial per scoprire tutti i segreti del fai da te. I video li trovi su youtube e sulla pagina Facebook contraddistinti dallo slogan “I like Dremel“.

Quindi attenzione mariti perchè siamo abilissime a trovare delle soluzioni e…a sostituirvi!

Per info:

Web: ilmaritoinaffitto.it

SOCIAL

Facebook: Il-Marito-in-Affitto
Twitter: maritoinaffitto

Nessun Commento

Lascia un commento