i libri invadono la città di Milano per 4 giorni

Bookcity milano

Cos’è Bookcity Milano?

L’occasione per dedicare tanti spazi della città, per 4 giorni, ai libri, alla letteratura e a tutto ciò che ruota attorno a questo mondo. Una manifestazione che scorre dalla carta stampata, ad interviste, presentazioni, dibattiti ed eventi il cui fil rouge è la parola. Quella parola raccontata, narrata, a volte stropicciata che si rincorre da una pagina all’altra stringendo amicizia con chi le dedica attenzione e le permette di farsi condurre in un’altra realtà.

Dal 17 al 20 novembre torna questo appuntamento, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dall’Associazione BookCity Milano, composta da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri.
L’evento coinvolge editori grandi e piccoli, librai, bibliotecari, autori, agenti letterari, traduttori, ma anche grafici, illustratori, blogger, lettori, scuole di scrittura, associazioni e gruppi di lettura e università. Tutti insieme daranno vita a più di 1.000 eventi, incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli.

Dalla copertina all’epilogo, dalla biografia al capitolo centrale: il Libro sarà il grande protagonista e compagno a cui dedicare queste ultime giornate di novembre.
Il via verrà dato il 17 novembre al Teatro dal Verme attraverso la voce di Elif Shafak, autore turco impegnato nella rivendicazione dell’indipendenza del racconto dalla politica e dalla realtà, al quale verrà anche consegnato il Sigillo della Città dal Sindaco di Milano Giuseppe Sala.

Bookcity Milano
copyright Bookcity Milano

Come orientarsi e non perdere nessun evento?

Prima risposta molto semplice: andare subito sul sito alla sezione dedicata al programma e scaricarlo.
Risposta dedicata ai social addicted: iniziare a monitorare l’hashtag #BCM16

Le location principali di Bookcity Milano sono:

Il Castello Sforzesco
e i 4 punti cardinali:
1. Mudec e BASE Milano
2. La Triennale di Milano

3. Teatro Franco Parenti
4. Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia

Presso il Castello Sforzesco troverai diverse sale dedicate a incontri e dibattiti con grandi scrittori, oltre alla Sala Bertarelli dove illustrazione e fumetto, architettura e design saranno i protagonisti.

1 Il Mudec sarà dedicato all’internazionalità e alla molteplicità di identità. Presso l’Auditorium, infatti, si terrà, il 20 novembre, l’incontro “La moschea è un luogo comune”, in cui si racconterà Project Insha’ allah, il progetto per la moschea di via Sant’Elia. Interverranno con Italo Rota: Arci Milano, Comunità di Sant’Egidio, Emergency, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Associazione Il Razzismo è una brutta storia, Islamic Relief Italia.

2. Alla Triennale, invece, troverai un omaggio all’arte del racconto, in tutte le sue forme.
Il 18 novembre ci sarà il convegno “Fotografia e giornalismo: il ruolo dell’immagine nell’informazione oggi” e l’inaugurazione della mostra de la Lettura “Fotostorie. Arte, cronaca, reportage: i racconti per immagini nel supplemento culturale del Corriere della Sera”. L’esposizione resterà aperta al pubblico per un mese da sabato 19, per poi trasferirsi negli spazi dell’Università IULM.

3. Teatro Franco Parenti: Il 19 novembre si terrà l’incontro “Lo spazio urbano come lingua viva” in cui l’autore Jean-Christophe Bailly, filosofo, romanziere, poeta e storico del paesaggio, dialogherà con l’architetto Vittorio Gregotti, l’Assessore alla cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno e lo scrittore Gianni Biondillo. Seguirà una performance musicale di Roberto Paci Dalò a commento di immagini di Milano fotografata da cinque famosi fotografi milanesi.

4. Presso il Museo di Scienza e tecnologia si renderà omaggio alla fantasia e alla visionarietà di Dario Fo.
Il 18 novembre poi vi sarà l’incontro Milano: interpretare il presente e immaginare il futuro”, a cui parteciperanno James Bradburne, Roberto Cingolani, Fiorenzo Galli, Gianluca Vago, Luca Formenton e il sindaco Giuseppe Sala.

Qualunque cosa può finire in un bel libro Mallarmé

Gli incontri sono tanti e i temi principali e prevedono anche una maratona lunga una notte (dalle 18 di sabato 19 novembre fino alle 10 di domenica 20 novembre) al Padiglione Visconti, dal nome LE VOCI DELLA CITTÀ.

Leggere sarà la parola d’ordine e libro il biglietto d’ingresso!

Per info:

Web: bookcitymilano.it

Facebook: bookcitymi

Twitter: @BOOKCITYMILANO

Instagram: BOOKCITYMILANO

 

 

Nessun Commento

Lascia un commento